susanna bonati
Creativa. Giornalista: Scrittrice
LA PRIMA CARTA AL LATTE
È una carta, con cui i creativi di tutto il mondo potranno sbizzarrirsi a dare vita a prodotti per la comunicazione ad alto contenuto aggiunto.
Publishing, Advisoring, Exhibitions, Creations, Events, Education, Corporate, Shopping Bags
a mia madre "nonostante tutto"
È proprio così! “A mia madre (nonostante tutto)”, è il libro natomi nella testa mentre vegliavo mia madre, morente, nel suo letto di ospedale...
comunicando

Comunicando me la sono inventata di sana pianta una decina di anni fa, una notte, mentre, arrovellandomi circa fonti autorevoli dove andare a sbirciare trend & novità uniche in comunicazione, mi ritrovai a non identificarne una. Non come avrei tanto voluto aspettarmela, come al solito. Il seme, in realtà, era già stato buttato qualche tempo prima quando, assistente del Direttore di Produzione all'allora agenzia BDDP, diventata poi TBWA, chiesi praticamente la stessa cosa: “Ma dove riusciamo a capire le innovazioni da fare proporre dai nostri account ai clienti? Come possiamo, ancora, fare finta che le cose non stiano cambiando, che non necessariente si fa ancora così?”. La risposta fu il classico silenzio assordante, che anziché tramortirmi e lasciarmi inerme, mi accesa la luce sul vuoto cosmico informativo che esisteva nel settore.

Cercai di riempire quel vuoto con Comunicando, la mia adorata Comunicando, diventata col tempo leader in italia per tutto ciò che è relativo alla comunicazione di lusso, al packaging più raffinato, alle tendenze, alla brand experience. Un lavoro EPICO, che non avrei più le energie di rifare che mi ha dato però modo di realizzare progetti splendidi, conoscere personaggi splendidi, vivere lussi di condivisione splendidi. Oggi continuo a dirigerla e a esserne l'ispiratrice. Chissà quale sarà la prossima “Comunicando” editoriale che mi frulla in testa? Non necessariamente legata alla comunicazione...

comunicando.sunnycom.it

VISION

Vision, Vision... quanta testa riversata nella sua nascita. E con quali dosi di passione!
Prima di lei fu “Large Format”, rivista tecnica dedicata alla stampa di grande formato, appartenente al filone tecnologico che, pur rispettando, non è mai stato nelle mie corde. Più o meno anche lì ci fu una sorta di folgorazione creativa (con tanto di razionalissime tabelle excel per schematizzare contenitori editoriali, argomenti, collaboratori); non esisteva sul mercato (la mia dev'essere una forma grave di inclinazione a reiterare...) un magazine dedicato alla comunicazione per il retail, detto all'italiana, il punto vendita, luogo sacro e ultimo indirizzo di tutti gli sforzi fatti in precedenza da tutta la comunicazione below, above, around, giro doppio, verticale e candela. Tanto ne fui affascinata, che a ridosso del natale del 2012 mi misi a capofitto a tavolino a studiare, schematizzare, inventare, tradurre, concretizzare, dare alla luce VISION. Sia da un punto di vista grafico che di contenuti. Così nacque, da lì a poco. Suscitando un istantaneo interesse agli addetti al settore, facendo smuovere associazioni che per e con la nascita di VISION vollero conoscerci, di persona. Come fossimo dei pazzi a lanciare un nuovo prodotto editoriale in un simile momento storico. Chissà, forse lo siamo stati. O forse no!

www.visionsunnycom.it

 

 

vai agli sfogliabili di COMUNICANDO

vai agli sfogliabili di COMUNICANDO

vai agli sfogliabili di VISION

vai agli sfogliabili di VISION

LE GRANDI INTERVISTE

antinori
blumarine
ferrarelle
versace
fiera milano
thun
veuve cliquot
grazia
kartell
italia indipendent
damiani