susanna bonati
Creativa. Giornalista: Scrittrice
LA PRIMA CARTA AL LATTE
È una carta, con cui i creativi di tutto il mondo potranno sbizzarrirsi a dare vita a prodotti per la comunicazione ad alto contenuto aggiunto.
Publishing, Advisoring, Exhibitions, Creations, Events, Education, Corporate, Shopping Bags
a mia madre "nonostante tutto"
È proprio così! “A mia madre (nonostante tutto)”, è il libro natomi nella testa mentre vegliavo mia madre, morente, nel suo letto di ospedale...
Papermilk
MI SONO INVENTATA LA CARTA AL LATTE

Essere creativa è una maledetta benedizione con cui sono nata mio malgrado, e da creativa avere ideato PAPERMILK, la prima carta al latte al mondo, è una gioia completamente inenarrabile che oggi posso fare scoppiare. Grazie a Gruppo Cordenons tutto che ha creduto in un'intuizione dentro a una bolla di emozione, da ottobre 2014, nel mondo, c'è una carta in più: la "MIA"! È pazzesco il solo pensarci, ma la realtà, questa volta, ha superato la mia fantasia; anzi, per l'esattezza, l'ha concretizzata. PAPERMILK è il mio fiore all'occhiello 2014, è la carta della tranquillità e del ritorno all'essenziale. È la fisicizzazione di un desiderio forte di calma, di respiro, di bolle di ossigeno in mezzo a un oceano che ci tiene continuamente in apnea pieno zeppo di cose inutili che ci tolgono, ogni giorno di più, spazio ed energia vitale.

Nutrire la creatività
IN TENDENZA CON EXPO 2015

Devo in sincerità dire che l'interesse per una carta così emozionale e intima, nonché precorritrice e anticipatrice delle tematiche del prossimo EXPO 2015, è stato grande e l'emozione altrettanta.
PAPERMILK, come una principessa, è stata accolta con vero e impulsivo entusiasmo, forse per la sua “densità di senso”, di evocazioni e di nutrimento, come molti professionisti della comunicazione hanno spontaneamente dichiarato.
Nutrimento della creatività, del cervello, dell'anima.
La cura, la protezione, l'intimità, ma anche l'evocazione del vero lusso fatto di silenzio, di bianco e di spazio armonico hanno conquistato i cuori, porto d'approdo di una carta che, con lo stesso cuore, io mi sono inventata e Gruppo Cordenons ha prodotto.

Il DNA
COS'è PAPERMILK?

È una carta, con cui i creativi di tutto il mondo potranno sbizzarrirsi a dare vita a prodotti per la comunicazione ad alto contenuto aggiunto. Le fibre di latte contenute nella carta, infatti, conferiscono al nuovo supporto non solo un tatto e una morbidezza unici (essendo inclusa anche una percentuale di cotone nella ricetta industriale) ma un immediato rimando alla primordiale necessità vitale del latte materno che, come nessun'altra cosa, ci ha “protetti” e nutriti. Esattamente come PAPERMILK potrà fare con i prodotti contenuti nei packaging realizzati con lei, con il suo morbido abbraccio. Il latte sta al nutrimento nella prima fase di vita come PAPERMILK sta al nutrimento della creatività! È prodotta con fibre di latte, linters di cotone e fibre di pura cellulosa vergine proveniente da fonti gestite in maniera responsabile.
È il latte fatto a carta!

Genesi di Papermilk
DA DOVE NASCE L'IDEA?

L'idea nasce nella mia testa a metà del 2012, dopo avere approfondito la sua conoscenza sui tessuti a base latte, che nella moda si stanno ricavando uno spazio importante e significativo anche da un punto di vista “cosmetico”, considerato che gli abiti prodotti con tessuti a base fibre di latte consento un rilascio sulla pelle di sostanze lenitive e ammorbidenti.
Personalmente ho da sempre considerato la carta, la stoffa della comunicazione, insistendo sul concetto per cui nessun abito sarebbe tale senza un tessuto, esattamente come nessun prodotto comunicativo senza un supporto.
Da qui l'istinto forte di volere vedere realizzata un'intuizione “giusta nella pancia”, di quelle di cui solo i creativi conoscono l'anima. Proprio in un momento storico di grande sovraffollamento di messaggi urlati e di grande confusione, PAPERMILK vuole essere l'angolo della coccola. Il foglio biancolatte su cui riscrivere una storia; la storia; la propria storia...

 

 

Ispirazioni

 

 

PAPERMILK ON TV

Scarica il Comunicato Stampa

Scarica il Comunicato Stampa